2012-2-Comunicazione empatica

 Padiglione Fieristico via Vanzetti, 38  -  Thiene 17 ottobre 2012
 
COMUNICAZIONE EMPATICA: gestire i conflitti familiari in modo non violento 
Relatrice dott.ssa NICOLE ADAMI, laureata in filosofia e psicologia.
 

La scuola, i compiti, il cellulare, la pulizie, la spesa, il lavoro, lo sport, i videogiochi, internet, l’interrogazione… La vita di una famiglia è costellata di scadenze e impegni, continui e a volte stressanti.

Piccoli e grandi conflitti nascono nella gestione della vita quotidiana.

Vanno evitati? Non è possibile!

Sono così dannosi? Assolutamente no! Anzi, sono spesso momenti molto importanti.

Possono essere occasioni di confronto e scambio, quando vengono vissuti in modo naturale.

Ma possono anche trasformarsi in violenza, oppure in guerre fredde!

Molto dipende da come la famiglia vive la comunicazione e impara l’ascolto reciproco.

Ognuno in famiglia ha delle responsabilità da assumersi, ma spetta soprattutto ai genitori il compito di scegliere come impostare e gestire le regole ed il dialogo con i figli.

Impresa impossibile? No.

È impresa complessa, specialmente in un’epoca dove tutto deve essere veloce, simultaneo, efficiente.

Oggi il tempo è sempre occupato a fare qualcosa, a imparare qualcosa, a gestire qualcosa.

La comunicazione dei giovani passa spesso attraverso sms, internet, chat. Non è facile per loro stare in relazione con la realtà dell’altro.

Ma il dialogo ha ancora bisogno dei suoi tempi, di presenza, silenzio e pazienza. È un’ arte che va coltivata e appresa, così come si coltiva un hobby.

Non è un traguardo da raggiungere, è un percorso quotidiano da esplorare.

“Dio ci ha dato due orecchie, ma soltanto una bocca,     proprio per ascoltare il doppio e parlare la metà.”

 Epitteto

 

Bibliografia:

L. Macario, I rischi dell’educazione, Ed. SEI (testo usato per le “Scuole-Genitori A.Ge.”).

T. Gordon, Genitori efficaci, educare figli responsabili. Ed. La Meridiana

M. Rosenberg, Le parole sono finestre, oppure muri. Ed. Esserci

M. Sclavi, L’arte di ascoltare e mondi possibili, Ed. Mondadori

 
 
 
 
A completamento di questa sintesi vi è la relazione dell'intera serata: (apri pdf)
 










Comments